Metodo di Lavoro

Perché occorre un progetto?

Siamo abituati a gestire la tecnologia sotto ogni forma: dai sistemi che rendono confortevole la casa ai più sofisticati sistemi di comunicazione.
L’utilizzo di questi dispositivi è semplice perché sono stati progettati per essere usati da chiunque e non solo da tecnici professionisti.
Però al primo utilizzo spesso dobbiamo ricorrere al manuale di istruzioni!
Realtà più complesse, come effettuare una riunione con presentazioni multimediali esposte da diversi relatori, impongono la risoluzione di molti problemi: come fare per non interrompere l’esposizione ogni volta che è necessario attivare un nuovo dispositivo?
Bisogna che tutti gli apparati siano operativi e armonizzati tra loro, ovvero è necessario effettuare una selezione a monte che garantisca una perfetta compatibilità.

Più semplicemente la compatibilità in questo ambito significa la capacità del dispositivo di interagire con gli altri apparati in modo complesso.

Le tre fasi operative

I passi operativi sono essenzialmente tre: progetto, installazione e manutenzione.
Queste fasi sono tra loro fortemente interconnesse.
Possiamo dire, infatti, che una buona progettazione riduce i costi di installazione e ritarda e abbassa quelli di manutenzione.

Analisi delle Potenzialità

Il progetto deve iniziare con l’analisi delle potenzialità del sistema.

Gli impianti complessi richiedono spesso investimenti significativi, ma la tecnologia invecchia velocemente!
La nostra soluzione è progettare sistemi espandibili creando
un’attenta pianificazione degli investimenti in funzione dei futuri ampliamenti o aggiornamenti.

Significa poter variare il sistema tecnologico in base alle mutate esigenze di utilizzo, ma anche attuare il progetto per fasi successive in modo da soddisfare le ridotte disponibilità di budget di partenza.